WWOOF: un lavoro in cambio di vitto e alloggio

Sembra un errore di battitura, ma in realtà è un acronimo che sta per World-Wide Opportunities on Organic Farms.

Si tratta infatti di un’organizzazione che mette in contatto i proprietari di farm biologiche (fattorie, ndr) con chi abbia voglia, principalmente viaggiando, di dare un’aiuto in cambio di vitto e alloggio.

Questa soluzione si presta molto bene per contenere i costi di vitto e alloggio, specialmente appena arrivati in terra straniera, e per imparare la lingua del posto mentre in cerca di un lavoro retribuito (o per acquisire i famosi 88 giorni in Farm necessari per il rinnovo del Working Holiday Visa in Australia di cui vi parleremo nei prossimi articoli).

WWOOF è uno scambio - In cambio di aiuto volontario, i proprietari offrono vitto, alloggio e la possibilità di conoscere nuovi stili di vita

WWOOF è uno scambio – In cambio di aiuto volontario, i proprietari offrono vitto, alloggio e la possibilità di conoscere nuovi stili di vita

Dobbiamo però avere un ottimo spirito di adattamento: potrebbe capitare che la sistemazione non si tratti proprio di una casa, ma di strutture che accolgono diverse persone “stagionali” (come ad esempio una struttura in lamiera o stile roulotte).

Simile discorso vale per la mansioni richieste all’ospite; i lavori possono passare dalla raccolta di legumi alla piantumazione di ortaggi, fino ad arrivare all’allevamento (quest’ultimo anche legato alla produzione di carne) in condizioni che talvolta potrebbero non essere delle più confortevoli (come ad esempio lavorare sotto il sole o viceversa in base allo stato dove ci troviamo).

Chiaramente abbiamo preferito fare i pessimisti, presentandovi le possibili situazioni peggiori, per evitare a tutti spiacevoli sorprese; è dunque ovvio e scontato che esistano farm nelle quali invece si lavora bene e con sistemazioni ottimali.

Per questi motivi, vi consigliamo caldamente di valutare bene la vostra attitudine ad effettuare questo tipo di lavori ed a concordare con i proprietari tutti questi particolari che potrebbero rivelarsi un ostacolo per alcuni ed in generale chiariscono fin da subito la vostre mansioni. Anche una ricerca su internet potrebbe aiutare a farvi un’idea del posto in cui andrete a lavorare (zona e settore).

Come fare quindi per iniziare ad informarsi per partire?

Ci si può rivolgere alle organizzazioni WWOOF, presenti in diversi paesi, per conoscere le modalità di iscrizione (che possono variare di stato in stato) e di attivazione dell’eventuale assicurazione (anche se vi consigliamo sempre di averne una vostra personale aggiuntiva).

L’elenco delle organizzazioni WWOOF è recuperabile dal Sito Internazione del WWOOF.

In bocca al lupo a tutti!


Hai voglia di condividere anche la tua storia?
Scopri come aprire un tuo personale Travel Blog gratuitamente cliccando qui.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.