La patente internazionale

Il permesso internazionale di guida (comunemente abbreviato in Patente Internazionale) è un documento necessario per guidare nella maggior parte degli stati esteri fuori dall’Unione Europea. Come funziona?

Il documento viene rilasciato dalla Motorizzazione Civile del luogo di residenza del richiedente, previa esibizione della patente di guida in corso di validità. L’elenco completo delle motorizzazioni al quale rivolgersi, suddiviso per regioni, è disponibile a questo indirizzo.

guidaNon è necessario sostenere alcun esame: la patente internazionale è infatti solamente un documento integrativo da portare accompagnato dalla patente italiana formato europeo.

La validità della patente dipende dalla convenzione alla quale farete riferimento, nel senso che se la richiederete secondo la Convenzione di Ginevra del 1949 la patente varrà 1 anno, altrimenti se richiesta secondo la Convenzione di Vienna del 1968 varrà 3 anni dal momento del rilascio.
La scelta della convenzione alla quale bisogna fare riferimento non è casuale, ma dipende dallo stato dove si intenderà utilizzarla. A tale scopo si può consultare questo elenco (se blu scuro Ginevra, altrimenti Vienna).

Il costo per richiedere la patente, se richiesta direttamente in motorizzazione, è di circa 41€.

I tempi di attesa per il ritiro della patente internazionale una volta richiesta possono variare da 10 a 15 giorni, ad eccezione di alcune provincie italiane che impiegano fino a 2 mesi per rilasciarla.


Come faccio a richiedere la patente internazionale?

Il primo passo da seguire è richiedere la patente, rivolgendosi alla motorizzazione del proprio comune, muniti di:

  1. Versamento di 9,00€, effettuato con bollettino postale sul C/C 9001 intestato a DIPARTIMENTO TRASPORTI TERRESTRI – DIRITTI L14 – 67;
  2. Versamento di 16,00€, effettuato con bollettino postale sul C/C 4028 intestato a DIPARTIMENTO TRASPORTI TERRESTRI – IMPOSTA DI BOLLO;
  3. 2 fototessere autenticate (o, se ci si presenta di persona, l’autenticazione viene effettuata dalla motorizzazione civile);
  4. Fotocopia fronte e retro della propria patente di guida accompagnata dall’originale;
  5. Il modulo TT-746 compilato e stampato a casa o in alternativa compilato direttamente in motorizzazione.

È importante sottolineare come sia necessario utilizzare i bollettini precompilati e non quelli vuoti; i bollettini precompilati per effettuare i due versamenti indicati possono essere richiesti all’ufficio postale, indicando le informazioni riportate sopra sull’intestazione dei bollettini, o in motorizzazione.

Una volta pronto il documento per il ritiro, sarà necessario portare nuovamente l’originale della propria patente accompagnata da una marca da bollo di 16€ che si può richiedere presso un tabaccaio abilitato alla vendita.

IMPORTANTE: verifica con la motorizzazione del tuo comune che non venga richiesta altra documentazione o importi di versamento differenti per richiedere la patente.

Lascia un commento